Cosa portare nello zaino da trekking – Inverno

Ecco i nostri consigli per un viaggio nella stagione fredda.

Abbigliamento

  • intimo termico, sia maglietta a manica lunga o corta, sia leggings, traspirante e caldo;
  • magliette “tecniche” traspiranti, in materiale sintetico (da usare sopra l’intimo e sotto il pile);
  • pantaloni lunghi da trekking invernale (no pantalone da sci);
  • paia di calze da trekking antivescica e in materiale sintetico;
  • scarponi da trekking (comodi e collaudati, alti alla caviglia);
  • un paio di pile un po’ più pesanti (un pile è da tenere nello zaino, serve solo come cambio in caso di pioggia o neve);
  • gilet o giacca leggera (da togliere in salita e da mettere nei momenti di sosta breve e in discesa);
  • giacca pesante (calda, leggera, comoda, da portare nello zaino e utile per le pause lunghe durante i pranzi al sacco);
  • cappello o fascia.
  • guanti.

Attrezzatura

  • zaino (capienza sui 20-30 litri, meglio con lo schienale anatomico e il cinturone imbottito) con copri-zaino;
  • bastoncini telescopici;
  • ghette;
  • scarponcini da trekking (comodi e collaudati, alti alla caviglia);
  • borraccia da 1 litro o sacca d’acqua tipo “camelbak” o thermos;
  • ciaspole (per neve fresca e terreno in piano o a bassa pendenza. Si possono anche noleggiare in loco);
  • ramponcini (per sentiero con terra ghiacciata o neve compatta e ghiacciata e tratti con maggiore pendenza, meno del 20%), da non confondere con i ramponi
  • lampada frontale;
  • occhiali da sole;
  • crema solare;
  • kit pronto soccorso con medicinali personali e coperta isotermica (da usare in caso di ipotermia);
  • buste di plastica (per rifiuti, panni sporchi e per proteggere il contenuto dello zaino in caso di pioggia o neve).

Facoltativi …ma utilissimi!

  • macchina fotografica e caricatore;
  • telefono e caricatore;
  • binocolo;
  • ago e filo;
  • fischietto;
  • coltellino multiuso.
Menu