A spasso nel verde dell’alto Molise

Prossima partenza: 22 maggio 2021

Un trekking che offre l’occasione di vivere un viaggio dall’altissimo valore naturalistico, paesaggistico e ambientale. I sentieri che caratterizzano questo cammino attraversano un territorio montuoso, contraddistinto da una natura lussureggiante, ove i boschi e i pascoli sono padroni incontrastati.
Piccole, ma molto significative per capire la caratteristica principale del Molise, sono le testimonianze storico-culturali che si visitano.

Durata: 4 giorni di cammino, 5 notti, 6 giorni comprensivi dei trasporti a/r.
Destinazione: da Colle Arso (Carovilli) ad Agnone.

Tipologia: percorso di media montagna.
Peculiarità: itinerante, storico-culturale, naturale, esperienziale ed enogastronomico.

Pernottamento: casolare del 1800, B&B e albergo diffuso.
Dove mangiare: casolare del 1800, agriturismo e ristorante.
Grandezza del gruppo: da un minimo di 8 a un massimo di 12 persone.

Difficoltà: Media
Presenza di buone salite e discese e di tratti in piano. I dislivelli totali giornalieri superano spesso i 500 metri, sia in salita, sia in discesa. Il trekking è accessibile a tutti, anche se occorre essere allenati alla camminata e alla montagna. I sentieri o il Tratturello Castel del Giudice-Sprondasino non sono percorsi tecnici e non presentano particolari difficoltà. Il viaggio è a piedi ed è itinerante. Brevi sono gli spostamenti in auto. I pernottamenti sono comodi.

Lunghezza del viaggio: 64.5 km.
Dislivello totale in salita: +3290 metri.
Dislivello totale in discesa: -2910 metri.

A dare surplus al cammino sono i borghi che si incontrano e che si visitano. Tutti immersi in contesti paesaggistici di altissimo profilo, ognuno offre testimonianze architettoniche notevoli: Castiglione di Carovilli e la sua chiesa sul Colle (XV sec.); Carovilli e la sua chiesa di Santa Maria Assunta; Vastogirardi e il suo castello angioino fortificato (XIII sec.), con l’annessa chiesa di San Nicola (XV sec.); Capracotta e il suo centro ricco di palazzi e chiese; Pescopennataro, la sua rupe e il patrimonio architettonico fatto di chiese e fontane; Castel del Giudice e la chiesa di San Nicola (XV-XVI sec.); Agnone e il suo ricchissimo patrimonio storico-culturale, vera gemma architettonica del Molise.

Alto Molise Capracotta isernia Incontri con gli artigiani casaro formaggio

Programma

Giorno 1

Arrivo a Isernia e incontro con la guida.
Trasferimento in minivan a Colle Arso (Carovilli) e sistemazione nelle camere.
Spiegazione del viaggio.
Cena in casolare del 1800. Pernotto nella stessa struttura, in camere multiple con bagno condiviso.
Eventualmente, c’è la possibilità di dormire al vicino paese, presso un B&B, in camere doppie con bagno privato.

Giorno 2

Dopo la colazione, inizio dell’escursione da Colle Arso (Carovilli) a Vastogirardi.
Pranzo al sacco.
Cena in agriturismo.
Pernotto in B&B, in camere doppie con bagno privato.
Dopo esaurimento posti nel B&B, in agriturismo, in camere doppie con bagno privato.

Dalla contrada Colle Arso si attraversa il bel bosco di Selva di Castiglione, per arrivare alla frazione di Castiglione di Carovilli, con la sua rocca. Visitato il piccolissimo centro, ci si dirige a Carovilli. Dopo la visita del paese si sale sul monte Coste Ingotta (1035 metri s.l.m.), per poi camminare sulle pendici di Monte Ingotta (1185 metri s.l.m.) fino al Guado della Mala Cavuta, fra i colli Carovilluccio (1076 metri s.l.m.) e Macchia Pelata (1126 metri s.l.m.). Su Colle Riposi (1098 metri s.l.m.) si incrocia il Regio Tratturo Celano-Foggia e ci si infila fra i boschi Santa Maria e La Selva, costeggiando Monte Pizzi (1373 metri s.l.m.). Successivamente, guadato il fiume Trigno, si termina la tappa a Vastogirardi.

Caratteristiche tecniche della tappa
Durata: 4 ore e mezzo (escluse le soste).
Lunghezza della tappa: 15 km.
Dislivello totale in salita: +700 metri.
Dislivello totale in discesa: -500 metri.
Livello di difficoltà: facile.

Giorno 3

Dopo la colazione, inizio dell’escursione da Vastogirardi a Capracotta.
Pranzo al sacco.
Cena in ristorante.
Pernotto in diversi B&B, in camere doppie con bagno privato.

Da Vastogirardi si raggiunge Piano Sant’Angelo e si visita il tempio sannita in stile dorico. Poi, si sale verso la Crocetta e Monte Cavallerizzo (1524 metri s.l.m.), sulla cui cime si visita una fra le più belle mura ciclopiche del Sannio pentro. Aggirato il suggestivo monte, si sale su Monte Capraro (1730 metri s.l.m.), dal quale si ammira un bel panorama sulle montagne del Molise e dell’Abruzzo meridionale. Scesi da Monte Capraro si raggiunge Capracotta.

Caratteristiche tecniche della tappa
Durata: 5 ore (escluse le soste).
Lunghezza della tappa: 14.5 km.
Dislivello totale in salita: +930 metri.
Dislivello totale in discesa: -700 metri.
Livello di difficoltà: media-difficile.

Giorno 4

Dopo la colazione, inizio dell’escursione da Capracotta a Pescopennataro.
Pranzo al sacco.
A fine escursione, trasferimento in minivan all’albergo diffuso per il riposo.
Cena in ristorante.
Pernotto in albergo diffuso, in abitazioni con bagno privato.

Si scala Monte Campo (1746 metri s.l.m.), la più alta vetta dell’alto Molise, dalla quale si può ammirare un panorama che spazia fino al mare Adriatico. Molto caratteristica è la lunga cresta rocciosa di questa montagna, con balzi e speroni rocciosi a strapiombo sulla sottostante valle. In seguito, si cammina fino alla cima di Monte San Nicola (1517 metri s.l.m.), per poi arrivare a Prato Gentile, modesto, ma particolare pianoro erboso circolare. Successivamente, si visita l’eremo di San Luca, adagiato sulla parete rocciosa dell’omonimo monte, si attraversa il bellissimo Bosco Abeti Soprani, rarità ecologica dell’Appennino centrale, e si arriva a Pescopennataro.

Caratteristiche tecniche della tappa
Durata: 5 ore (escluse le soste).
Lunghezza della tappa: 16 km.
Dislivello totale in salita: +700 metri.
Dislivello totale in discesa: -800 metri.
Livello di difficoltà: media.

Giorno 5

Dopo la colazione, inizio dell’escursione da Castel del Giudice ad Agnone.
Pranzo al sacco.
Cena in ristorante.
Pernotto in diversi B&B, in camere doppie con bagno privato.

Si percorre l’antico Tratturello Castel del Giudice-Sprondasino, arteria minore della transumanza in Italia meridionale. Anche se adesso non possiede più le caratteristiche originali, il percorso è molto interessante per le testimonianze naturalistiche e storico-culturali. Il tragitto pastorale risale la valle del fiume Sangro, attraversa Capracotta e scende nella valle del torrente Verrino, passando per Agnone fin’oltre al fiume Trigno, ove si raccorda al Regio Tratturo Celano-Foggia. Lungo il percorso si incontrano diversi trulli pastorali – stazzi in pietra a secco per il ricovero dei pastori nelle giornate piovose e fredde -, molte fontane, masserie e una croce viaria. Notevole e ricca d’arte è la cittadina di Agnone.

Caratteristiche tecniche della tappa
Durata: 6 ore (escluse le soste).
Lunghezza della tappa: 19 km.
Dislivello totale in salita: +960 metri.
Dislivello totale in discesa: -910 metri.
Livello di difficoltà: media-difficile.

Giorno 6

Tempo di saluti e ripartenza per le proprie case.
Dopo la colazione, visita della città di Agnone e della sua meravigliosa Pontificia fonderia di campane Marinelli: la più antica fonderia al mondo, una spettacolare bottega artigiana.
A seguire, trasferimento in minivan alla stazione dei treni o degli autobus di Isernia.

Prezzo 785 € a persona

In un gruppo da 8 a 12 partecipanti

Date in programma
Check-in Check-out Disponibilità
22/05/21 27/05/21 Disponibile
04/09/21 10/09/21 Disponibile
La quota comprende
  • organizzazione del viaggio;
  • guida ambientale escursionistica AIGAE;
  • colazioni, pranzi al sacco (panino, frutto e bottiglia di acqua da mezzolitro) e cene;
  • assicurazione e contratto di viaggio;
  • pernottamenti in camera doppia con bagno privato, eccetto la prima notte in camera multipla con bagno condiviso (opzionale possibilità di B&B in camera doppia con bagno privato);
  • visita caseificio o produttore legumi;
  • visita cooperativa agricola biologica;
  • biglietto d’ingresso per la Pontificia Fonderia di campane Marinelli di Agnone;
  • trasporto bagagli nei sei (6) giorni di permanenza in Molise;
  • trasporto privato in minivan, lì dove necessario e secondo il programma.
La quota non comprende:
  • viaggio verso il Molise e ritorno;
  • pernottamento in camera singola;
  • le bevande e gli extra durante le cene;
  • trasporto privato in auto o in ulteriore minivan, lì dove necessario e secondo il programma, se il gruppo è superiore a otto (8) ospiti;
  • quanto non espressamente indicato.

Ultimi consigli e informazioni prima di partire…

Specifiche: Il presente programma può essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, a cause di forza maggiore, alle esigenze dei viaggiatori e delle persone che ospitano il gruppo di viaggiatori.

Richiedi informazioni sul viaggio!




    Condividi!

    Condividi e trova nuovi compagni di viaggio!

    Altri viaggi

    Menu